Progettazione sistemi di anticaduta (linea vita per tetti)

DELIBERA DELL’ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA 17 DICEMBRE 2013, N. 149. Atto di indirizzo e coordinamento per la prevenzione delle cadute dall’alto nei lavori in quota nei cantieri edili, ai sensi dell’art. 6 della L.R. 2 marzo 2009

Lo studio PROGETTI & CONDOMINIO redige, per le imprese posatrici del sistema linea vita, l’elaborato tecnico dei dispositivi anti-caduta che dovrà essere consegnato al proprietario alla conclusione della posa. L’elaborato conterrà i calcoli degli ancoraggi, il progetto di utilizzo della linea vita, il libretto di manutenzione, le certificazioni e le istruzioni per l’uso. Ad oggi lo studio ha curato la progettazione di numerosi sistemi di anti-caduta sulle coperture  civili ed industriali di Bologna e Modena.

In Emilia Romagna dal 31 gennaio 2015 avrà effetto la diretta applicazione delle norme regionali sull’obbligo di installazione di linee vita e dispositivi di ancoraggio sulle coperture e sulle pareti continue a specchio degli edifici. L’obiettivo è quello di ridurre il rischio di infortuni derivanti da cadute dall’alto durante i lavori di manutenzione ed esecuzione di interventi di varia natura. L’atto di indirizzo della Regione Emilia-Romagna si applicherà sia agli edifici pubblici che a quelli privati, lo strumento in questione introduce l’obbligo d’installazione dei dispositivi permanenti di ancoraggio, pena l’impossibilità di transito sulla copertura anche per interventi di ordinaria manutenzione causa la mancata messa a norma della copertura stessa.

Ecco a quali tipologie di interventi sarà applicato il provvedimento a partire dal 31 gennaio 2015:

1. Tutti gli interventi di nuova costruzione.

2. Gli interventi riguardanti l’involucro esterno (pareti esterne perimetrali e/o coperture) di edifici esistenti assoggettati a regime abilitativo disciplinato dalla legge sulla semplificazione della disciplina edilizia regionale (legge regionale Emilia-Romagna n. 15/2013).

3. Gli interventi riguardanti l’involucro esterno (pareti esterne e coperture) di edifici esistenti non assoggettati a titolo abilitativo ma ad obbligo di comunicazione con Notifica Preliminare ai sensi dell’art. 99 del Testo Unico per la Sicurezza sul Lavoro (d.lgs. 81/2008). ordinaria manutenzione es: riparazioni etc.

IMG-20160215-WA0013  IMG_1047  IMG_1026  IMG_1657

L’organizzazione e la propensione verso l’efficienza hanno permesso di creare una struttura ove i costi riescono a essere contenuti, risultando cosi, economicamente molto competitivi.

Per ogni informazione utilizzare il modulo “contatti” nell’area dedicata, oppure contattare lo studio ad uno dei recapiti forniti, saremo lieti di chiarire ogni dubbio. Ci rendiamo disponibili per un colloquio conoscitivo.